Category

News

Category

News su progetti, corsi, eventi MAYA Idee e del mondo sanitario

Nata negli Stati Uniti negli anni settanta e affermatasi in seguito anche in Europa, in risposta all’incontrollata diffusione di costose tecnologie sanitarie, l’Hta è un processo multidisciplinare di valutazione che ha impiegato un po’ di tempo a prendere piede in Italia, dove è rimasta a lungo circoscritta a poche realtà istituzionali e aziendali. Per promuovere quest’attività, la Società italiana di farmacia ospedaliera (Sifo) ha deciso di intraprendere varie iniziative, tra cui l’avvio di un laboratorio pratico. Cominciato nel 2014, con sede all’interno dell’Alta scuola in economia e management dei servizi sanitari (Altems) dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, ha…

Tra accorpamenti e riorganizzazioni, per effetto delle normative regionali il numero di aziende sanitarie continua a calare. Un problema rilevante e attuale, che pone interrogativi riguardo all’efficienza e alla sostenibilità e che affronteremo nel dossier di uno dei prossimi numeri. Intanto, ecco una piccola anticipazione con i casi di Treviso e Trieste. L’accorpamento di aziende sanitarie non è una novità in ambito internazionale: nel mondo anglosassone, ossia in Inghilterra e negli Stati Uniti, questa tendenza è stata messa in pratica già a partire anni Novanta, portando nel tempo a una modifica radicale delle strutture dei sistemi sanitari dei due Paesi.…

Il 22 febbraio 2018, l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha pubblicato le raccomandazioni sulla composizione del vaccino trivalente e di quello quadrivalente per la stagione influenzale 2018-2019 nell’emisfero settentrionale. Per il quadrivalente l’Oms raccomanda le componenti A/Michigan/45/2015 (H1N1), A/Singapore/INFIMH-16-0019/2016 (H3N2), B/Colorado/06/2017 (lineaggio B/Victoria/2/87) e B/Phuket/3073/2013 (lineaggio B/Yamagata/16/88). Raccomanda inoltre che nel vaccino trivalente venga inserita la nuova variante B/Colorado/06/2017 (lineaggio B/Victoria/2/87). Il nuovo vaccino conterrà, dunque, due nuove varianti antigeniche: una di tipo A, sottotipo H3N2(A/Singapore/INFIMH-16-0019/2016), che sostituirà il ceppo A/Hong Kong/4801/2014 ed una di tipo B (B/Colorado/06/2017-lineaggio Victoria) che sostituirà il ceppo B/Brisbane/60/2008. Per maggiori informazioni consulta il documento…

Da marzo 2017, la distribuzione di Nulojix (belatacept) nel mondo è stata limitata ai soli pazienti già in trattamento. Nei Paesi dell’Unione Europea, si prevede che tale restrizione si protragga fino all’inizio del primo trimestre del 2019. Non devono essere trattati nuovi pazienti con Nulojix. Tuttavia, i pazienti con un bisogno medico urgente di Nulojix, privi di alternative terapeutiche a giudizio del medico, possono avere accesso al farmaco ed iniziare Nulojix, in base alla disponibilità del prodotto. La carenza di prodotto è legata a un problema di capacità produttiva temporanea. Non è collegata ad un difetto di qualità del prodotto…

“Mostra che ci sei, al fianco di chi è raro!” è lo slogan dell’undicesima Giornata Internazionale delle Malattie Rare che si celebra in tutto il mondo ogni anno il 28 febbraio. “Show your rare, show you care”, il claim originale del 2018, è una chiamata globale diretta a policy makers, industria, operatori sanitari ma soprattutto rappresentanti del mondo della ricerca, affinché diano voce ai 300 milioni di malati rari del mondo e sostengano la ricerca che i pazienti per primi contribuiscono a favorire, attraverso la loro partecipazione attiva e la costante attività di networking. La Giornata è promossa da Eurordis,…

Quotidianosanità: Emilia Romagna, Lombardia e Veneto firmano col Governo i pre accordi per l’autonomia. Sulla sanità avranno mano libera su molte questioni: dal personale ai farmaci equivalenti, ma anche su ticket, tariffe, rimborsi e fondi integrativi. Sul filo di lana della legislatura Governo e Regioni siglano tre pre intese che sanciscono il quadro delle maggiori autonomie regionali dopo i referendum in Lombardia e Veneto e la trattativa avviata a latere anche dall’Emilia Romagna. Per la sanità, una volta che i pre accordi si trasformeranno in intese a tutti gli effetti cambieranno molte cose: dagli accessi alle scuole di specializzazione, all’ingresso…

L’incidenza sempre più alta delle patologie croniche e delle loro complicanze, in larga misura prevenibili, richiede politiche e strategie mirate in grado non solo di ridurne ricadute, ingravescenze e disabilità, ma anche il peso finanziario che grava sul Servizio sanitario nazionale. Tra queste, l’artrite psoriasica (AP) e la spondilite anchilosante (SA) rappresentano due condizioni patologiche fortemente invalidanti, due patologie infiammatorie croniche che se non trattate in maniera efficace possono provocare danni irreversibili compromettendo la qualità di vita dei pazienti (attività lavorativa e sociale) con un impatto sui costi diretti e indiretti che impone delle riflessioni alla luce dell’evoluzione dell’offerta di…

Febbre Congo-Crimea, malattia da virus Ebola, febbre emorragica di Marburg, febbre di Lassa, sindrome respiratoria mediorientale da Coronavirus (Mers), sindrome respiratoria acuta grave (Sars), infezione da virus Nipah e Febbre della Rift Valley, malattia da virus Zika: sono alcune delle patologie inserite nell’elenco di malattie con un significativo potenziale epidemico rispetto alle quali, tuttavia, per la mancanza o l’insufficienza di strumenti di controllo e contenimento, si impone la necessità di investimenti in ricerca. Nella lista, stilata dal gruppo di lavoro dell’Oms di scienziati ed esperti di sanità pubblica coinvolti nella strategia globale R&D Blueprint di preparedness a eventuali epidemie e…

Presentata un’analisi regionale dei dati del Programma Nazionale Esiti. Punteggi in crescita su quasi tutti outcome della sanità veneta, ma non mancano però le criticità. Per esempio la frammentazione dell’offerta dei servizi per la chirurgia oncologica e per la chirurgia protesica. 26 FEB – In Veneto sette cittadini su 10 che subiscano una frattura del femore sono sottoposti a intervento entro 48 ore; 8 parti primari su 100 avvengono spontaneamente; oltre il 90 per cento dei pazienti che subiscono un ricovero per infarto sono vivi a 30 giorni e lo stesso dato si osserva per l’ictus. Allo stesso tempo, in…

Ogni regione ha il suo soggetto aggregatore, con propri modelli d’acquisto e forma giuridica. Ecco, da nord a sud, le esperienze di Piemonte, Veneto, Lazio, Campania. Entralizzazione si’, ma diversificata. È questa la fotografia dell’Italia per quanto riguarda gli acquisti in sanità. Le regioni stanno lavorando per adeguarsi alle ultime disposizioni normative, ma sono molte talvolta sostanziali, le differenze che permangono, a partire dalle diverse nature giuridiche dei soggetti aggregatori (società per azioni, unità organizzative regionali, agenzie sorte su centrali regionali preesistenti) e dai loro modelli d’acquisto. Di seguito, le esperienze di Piemonte, Veneto, Lazio, Campania. PIEMONTE In Piemonte la…