Tag

ECM

Browsing

Le malattie respiratorie cronico ostruttive sono patologie con elevata incidenza epidemiologica ed impatto socio-economico. La gestione dell’asma bronchiale e della BroncoPneumopatia Cronica Ostruttiva non è ancora ottimale, nonostante da oltre un decennio siano state diffuse in modo capillare le linee guida per la diagnosi ed il trattamento farmacologico. Numerosi studi hanno infatti evidenziato, per quanto riguarda l’asma bronchiale, che una elevata percentuale di pazienti non ha un buon controllo dei sintomi, presenta frequenti riacutizzazioni con accessi al Pronto Soccorso ed ospedalizzazioni. Le linee guida internazionali GINA indicano che nella maggior parte dei casi si deve ambire ad un controllo pressoché…

Tra le innumerevoli complicanze del diabete, quelle oculari come la retinopatia diabetica (RD) e l’edema maculare diabetico (DME) sono le più temute dai pazienti per la grande disabilità che comportano, infatti sono la principale causa di cecità e di handicap visivo nei paesi sviluppati. Quasi tutti i pazienti con diabete di tipo 1 e circa il 60% di quelli con il tipo 2 sviluppano la RD entro 20 anni dalla diagnosi, tuttavia, un controllo metabolico accurato e l’uso di trattamenti medici, para-chirurgici e chirurgici adeguati permettono di evitare la cecità. Lo scopo del corso è di offrire quindi una panoramica…

Il controllo di gestione rappresenta l’espressione più nitida della componente economica con cui i farmacisti del Ssn sono chiamati a fare i conti. In una recentissima ricerca (MAYA Idee, il farmacista del SSN, edizione 2017) cui hanno partecipato oltre 120 rispondenti, il 77% dei rispondenti ribadisce il ruolo attivo del farmacista Ssn nel processo di definizione del budget secondo le seguenti modalità: con un contatto costante con l’amministrazione (44%), attraverso il monitoraggio delle prescrizioni (31%), contribuendo alla corretta pianificazione degli acquisti (18%) e limitando gli sprechi(5%),altro(2%). L’intervento del farmacista Ssn nei processi legati al controllo di gestione prevede dunque una…

Un grande interesse avvolge la tematica dei disturbi della sfera intestinale, nel bambino, nell’anziano e nell’adulto, che sono molto diffusi e a cui un crescente interesse della comunità scientifica, a livello internazionale, dedica sforzi di ricerca e di cura. Ad essi si correlano differenti condizioni cliniche patologiche e con crescente impatto vengono raccolte evidenze che sottendono l’efficacia delle soluzioni correttive. Una buona gestione dei disturbi della sfera intestinale e della necessità di ripristinare e mantenere un corretto equilibrio microbiologico prevede una accurata conoscenza: • Della flora batterica intestinale e del suo ruolo. • Delle correlazioni tra flora intestinale e differenti…

La Bronco pneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) è una condizione patologica dell’apparato respiratorio caratterizzata da ostruzione al flusso aereo persistente e parzialmente reversibile, causata dall’inalazione di sostanze nocive che determinano un quadro di infiammazione cronica ed anche importanti effetti sistemici che si associano a complicazioni e comorbidità. I principali fattori di rischio per BPCO sono il fumo di tabacco, l’inquinamento atmosferico, domestico e lavorativo, e le infezioni respiratorie. Con una prevalenza stimata in Italia tra il 4% ed il 6,7% è una delle maggiori cause di morbilità e rappresenta circa il 50% dei decessi per patologia respiratoria in Italia, con un…

La sfida delle malattie infettive identifica un quadro di riferimento in costante evoluzione. La grande capacità di adattamento e evoluzione dei principali patogeni, siano essi batteri, virus o miceti, impone una vigilanza esasperata delle scelte di cura. Le infezioni nosocomiali difficili, siano esse acquisite in ambiente ospedaliero o in comunità, rappresentano l’apice di tale costante impegno. I quadri complessi dei pazienti con gravi infezioni sistemiche, spesso complicate da condizioni generali aggravate da astenia, immunodeficienza e i frequenti fenomeni di resistenza conseguenti a fenomeni evolutivi in parte naturali, in parte conseguenti a scarsa capacità di gestione degli antiinfettivi disponibili, richiedono una…

La Commissione nazionale per la formazione continua ha confermato la possibilità per tutti i professionisti sanitari di effettuare le operazioni di spostamento dei crediti acquisiti nel 2017 a recupero del debito formativo del triennio 2014-2016, entro e non oltre il 31 dicembre 2018, purché i crediti siano stati conseguiti entro il 31 dicembre 2017. È possibile effettuare l’operazione autonomamente all’interno dell’area riservata ai singoli professionisti nel portale del Co.Ge.A.P.S.

Corso ECM Malattie rare: percorsi prescrittivi in un'ottica europea esperienza di gestione in Fibrosi Cistica

Si definiscono rare le malattie che colpiscono non più di 5 persone su 10 000. Complessivamente nell’UE tra le 6 000 e le 8 000 malattie rare incidono sulla vita quotidiana di circa 30 milioni di persone, molte delle quali bambini. Le malattie rare e complesse possono causare problemi di salute cronici e molte sono potenzialmente letali. L’impatto di tali malattie sui pazienti, i loro familiari e su chi presta loro assistenza è enorme e spesso la malattia non viene diagnosticata a causa della mancanza di conoscenze scientifiche e mediche o della difficoltà ad accedere alle competenze. La frammentazione delle…

La sfida delle malattie infettive è una gara in costante evoluzione. La grande capacità di adattamento ed evoluzione dei principali patogeni, siano essi batteri, virus o miceti, impone una vigilanza esasperata delle scelte di cura. Tra le infezioni batteriche difficili, spiccano per complessità e gravità le infezioni da Gram negativi e Gram positivi, spesso all’origine di quadri clinici complessi in pazienti già defedati e con le difese immunitarie scadute. Si tratta di germi che attraverso processi di selezione dell’ecosistema ospedaliero diventano resistenti alle classi di antibiotici maggiormente utilizzate e pertanto devono essere affrontati con rigorose procedure di selezione degli “antibatterici…

CORSO ECM La responsabilità professionale del Farmacista del S.S.N.

Nell’ambito delle molteplici declinazioni della professione del farmacista dirigente del SSN, la presentazione e il commento della legge Gelli dal punto di vista di un autorevole esponente sindacale e di esperti dirigenti della Sanità, permette una maggiore consapevolezza dei rischi connessi all’espletamento dei compiti istituzionali, e una adeguata formazione nell’assunzione di azioni che evitino comportamenti colposi. Con il Patrocinio di: Sindicato Nazionale Farmacisti Dirigenti del S.S.N. SIFO – Società Italiana di Farmacia Ospedaliera e dei Servizi Farmaceutici delle Aziende Sanitarie Obiettivo del Corso Obiettivo del Corso è l’approfondimento delle procedure e delle responsabilità in capo al Farmacista dirigente del SSN,…