Category

Prossimi eventi ECM

Category

Eventi e corsi ECM organizzati da MAYA Idee

L’epatite C rappresenta ancora una grande sfida di salute nel nostro Paese, in ragione delle caratteristiche della malattia. La recente disponibilità di terapie altamente efficaci nel trattamento dei pazienti con Epatite C, capaci di eradicare la presenza del virus e di dare una svolta alla storia naturale della malattia ha generato un grande interesse da parte delle istituzioni nazionali, regionali, dei clinici e dei pazienti. Una attenta fase di pianificazione di accesso alle nuove terapie ha caratterizzato, nei mesi scorsi, l’impegno principale dei Sistemi sanitari regionali, al fine di garantire l’accesso alle nuove cure in un contesto di sostenibilità complessiva…

L’epatite C rappresenta ancora una grande sfida di salute nel nostro Paese, in ragione delle caratteristiche della malattia. La recente disponibilità di terapie altamente efficaci nel trattamento dei pazienti con Epatite C, capaci di eradicare la presenza del virus e di dare una svolta alla storia naturale della malattia ha generato un grande interesse da parte delle istituzioni nazionali, regionali, dei clinici e dei pazienti. Una attenta fase di pianificazione di accesso alle nuove terapie ha caratterizzato, nei mesi scorsi, l’impegno principale dei Sistemi sanitari regionali, al fine di garantire l’accesso alle nuove cure in un contesto di sostenibilità complessiva…

L’infezione cronica da virus dell’epatite C (HCV) rappresenta un problema di salute pubblica di primaria importanza ed è annoverata fra le più importanti malattie infettive nel mondo, in Europa e in Italia. L’epatite C è responsabile di cirrosi, epatocarcinoma e morte fegato-correlata ed è la principale indicazione a trapianto ortotopico di fegato in Occidente. In Italia si stima che circa il 2% della popolazione generale sia affetta da epatite cronica da virus C, principalmente nelle fasce di età > 50 anni. Grazie alla disponibilità di combinazioni di farmaci ad azione antivirale diretta con efficacia superiore al 95% in tutte le…

Cari colleghi, alcuni amici chirurghi generali che lavorano in strutture dove non vi è una Unità Operativa di chirurgia toracica, in varie occasioni mi hanno manifestato un certo grado di insoddisfazione e di impotenza per il fatto di non poter gestire, a causa di una non adeguata preparazione, pazienti con patologie affrontabili anche da non esperti specialisti in chirurgia toracica. Questi pazienti vengono sempre “dirottati” presso alti centri. Questo spesso avviene a discapito dei pazienti o per un non adeguato trasporto (tempi lunghi, mancanza del sanitario a bordo, ecc..) o per una insufficiente stabilizzazione del paziente stesso. Questo è stato…